Storia Museo d'Orsay | Da stazione ferroviaria a museo

Museo d'Orsay storia

Il Museo d’Orsay, conosciuto in francese come Musée d'Orsay, è un importante museo d'arte di Parigi. Fu aperto nel 1986 e ospita alcuni dei più impeccabili capolavori impressionisti del mondo di artisti come Claude Monet e Vincent van Gogh. Questo museo eccezionale fu originariamente costruito nel 1900 come una stazione ferroviaria ed è caratterizzato da una storia movimentata.

Museo d'Orsay: storia nel corso dei secoli

Orsay Museum History

Il Museo d'Orsay si trova nel cuore di Parigi, di fronte al celebre Museo del Louvre e ai Giardini delle Tuileries. In precedenza, fece parte di un giardino di proprietà del monarca. Nel 1615, dopo la morte di Marguerite de Valois, moglie del re Enrico IV di Francia, la proprietà fu venduta a privati e su questo sito iniziò la costruzione di palazzi.

Nel 1708 fu stabilito che il porto vicino alla Senna fosse convertito in un molo. Il piano, tuttavia, fu ritardato fino a un secolo dopo, sotto il regno di Napoleone Bonaparte. Tra il 1810 e il 1838, il sito servì come caserma di cavalleria e più tardi come palazzo. Questo palazzo, in francese Palais d'Orsay, ospitò la Corte dei Conti e il Consiglio di Stato. Durante la Comune di Parigi del 1871, la folla violenta bruciò il Palazzo d'Orsay e il quartiere.

Un'antica stazione ferroviaria

Museo d'Orsay storia

Quando Parigi ospitò l'Esposizione Universale del 1900, una nuova stazione ferroviaria chiamata Gare d'Orsay fu costruita dove un tempo sorgeva il Palazzo d'Orsay. Per la creazione di questo progetto, la compagnia ferroviaria di Orleans, che possedeva la proprietà, chiese l'aiuto di tre architetti. Alla fine fu scelto il progetto dell'architetto francese Victor Alexandre Frederic Laloux di Tours, che lavorò anche alla Basilica di San Martino. La Gare d'Orsay fu costruita in stile neoclassico e fu completata in tempo record. L'edificio era molto moderno per l'epoca: una facciata di pietra fu progettata per nascondere le cornici di metallo e vetro, e fondere l'edificio con lo skyline di Parigi. Inoltre, vantava servizi innovativi come ascensori, scale mobili, rampe per i bagagli e sedici binari ferroviari sotterranei. All'inaugurazione, la Gare d'Orsay era diventata la prima stazione ferroviaria capolinea urbana elettrificata del mondo. Nel 1939 smise di operare dopo che il progresso tecnologico rese i treni più grandi e veloci e quindi incapaci di funzionare alla Gare d'Orsay.

Ruolo nella seconda guerra mondiale e set cinematografici

Museo d'Orsay storia

Quando scoppiò la seconda guerra mondiale, la dismessa stazione ferroviaria della Gare d'Orsay fu utilizzata come centro di spedizione. Il servizio postale si concentrava principalmente sui prigionieri di guerra.

Dopo la guerra, la Gare d'Orsay fu brevemente utilizzata come set cinematografico. Il film di Orson Welles Il processo, basato sul romanzo di Franz Kafka, fu girato nella stazione ferroviaria nel 1962. Ben presto, la Gare d'Orsay fu occupata da una compagnia teatrale, seguita da un gruppo di banditori. Nel 1973, la stazione fu definitivamente chiusa.

Le prime fasi del Museo d'Orsay

Museo d'Orsay storia

Quando la Gare d'Orsay chiuse nel 1973, l'idea iniziale era quella di demolire l'intero complesso e costruire un nuovo hotel di lusso. Tuttavia, la stazione ferroviaria fu salvata dalla demolizione dopo il clamore dell'opinione pubblica che chiedeva che fosse dichiarata monumento storico. Nel 1975, l'organizzazione Musee de France mosse una proposta per convertire la stazione ferroviaria in un museo, e fu accettata nel 1977. L'anno seguente fu dichiarato edificio storico. 

Su sei proposte, lo studio di architettura ACT group vinse la gara per riprogettare la stazione in un museo. Il piano fu incentrato sulla grande sala della stazione e il design originale dell'edificio non fu alterato. Fu anche mantenuto l'enorme orologio della stazione ferroviaria. Il museo d'Orsay a tre piani fu inaugurato dal presidente francese Francois Mitterrand nel dicembre 1986.

Acquisizioni

Museo d'Orsay storia

La collezione d'arte del Museo d'Orsay proviene principalmente da tre musei francesi. Negli anni ottanta le autorità trasferirono alcuni pezzi d'arte del Museo nazionale d'arte moderna al Centro Pompidou e li conservarono come inventario. Le opere d'arte impressioniste al centro artistico Jeu de Paume erano sovraffollate e cercavano una nuova casa. Nel frattempo, il Louvre, il prestigioso museo francese che ospita la Gioconda, mancava di spazio espositivo per includere nuovi dipinti. Il Louvre limitava le opere esposte alle mostre d'arte annuali conosciute come Salon.

L'inventario di questi tre musei andò al Museo d'Orsay. Il museo si concentrò sulla raccolta di pezzi d'arte del XIX e XX secolo, e più tardi ampliò la sua gamma alle arti decorative, all'architettura e alle fotografie

L'inaugurazione del Museo d'Orsay nel 1986

Museo d'Orsay storia

Biglietti del Museo d'Orsay

Biglietti Museo d’Orsay con ingresso dedicato

Validità estesa
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Altri dettagli +

Biglietto d'ingresso al Museo dell'Orangerie Parigi

Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Altri dettagli +

Domande frequenti - Museo d'Orsay storia

D. Dove si trova il Museo d’Orsay?

R. Il Museo d’Orsay è un museo d’arte di Parigi, in Francia.

D. Quando fu aperto il Museo d'Orsay?

R. Il Museo d'Orsay è stato inaugurato nel 1986.

D. Chi costruì il Museo d'Orsay?

R. L'architetto dell'edificio del Museo d’Orsay fu l'architetto francese Victor Alexandre Frederic Laloux.

D. Il Museo d'Orsay era inizialmente una stazione ferroviaria?

R. Sì, il Museo d'Orsay era l'ex stazione ferroviaria della Gare d'Orsay.

D. Perché la stazione Gare d'Orsay fu chiusa?

R. La stazione di Gare d'Orsay chiuse dopo che i suoi binari diventarono troppo piccoli per i treni avanzati.

D. Quali musei contribuirono alla collezione iniziale del Museo d'Orsay?

R. Tre musei francesi hanno contribuito alla collezione del museo d'Orsay. Si tratta del Museo Nazionale d'Arte Moderna, del Centro d'Arte Jeu de Paume e del Louvre di Parigi.

D. A cosa servì l'edificio del Museo d'Orsay durante la seconda guerra mondiale?

R. Durante la seconda guerra mondiale, l'edificio del Museo d'Orsay fu utilizzato per un breve periodo come centro di spedizione per i prigionieri di guerra.

D. L'edificio del Museo d'Orsay è stato utilizzato come set cinematografico?

R. Sì, il Museo d'Orsay è stato utilizzato come set cinematografico  nel 1962 per il film Il processo del regista Orson Welles. 

D. L'orologio del Museo d'Orsay fa parte della vecchia stazione ferroviaria?

R. Sì, gli architetti del Museo d'Orsay conservarono l'orologio della vecchia stazione della Gare d'Orsay.

D. Posso visitare il Museo d'Orsay?

R. Sì, il Museo d’Orsay vanta una delle migliori collezioni d'arte del mondo. È una destinazione da non perdere per scoprire la corrente artistica dell'impressionismo. Si possono ammirare le opere di maestri come Vincent van Gogh, Claude Monet e altri artisti francesi.

Scopri di più

Museo d'Orsay storia

Dettagli

Museo d'Orsay storia

Orari

Museo d'Orsay storia

Collezioni